Scopri la programmazione di settembre a Casa del Jazz

Proseguono per tutto settembre i concerti di Casa del Jazz Reloaded nel palco all’aperto di Villa Osio. Dopo il concerto del sassofonista Roberto Ottaviano che presenta il nuovo lavoro “Eternal Love” (1/9) ritorna la rassegna Una Striscia di Terra Feconda 2020, il festival franco-italiano di jazz e musiche improvvisate giunto alla sua XXIII edizione e diretto da Paolo Damiani e Armand Meignan. Tra i protagonisti di questa edizione il gruppo Halfplugged Syncotribe capitanato dal sassofonista Maurizio Giammarco (3/9) che presenta il nuovo lavoro pubblicato dalla Parco della Musica Records, il Quartetto Samadhi del compositore e sassofonista Claudio Fasoli (4/9), il sassofonista Eric Séva con il quartetto degli Aires Tango (5/9), il duo formato dal fisarmonicista Vincent Peirani e dalla cantante Serena Fisseau, il travolgente trio di Gianluca Petrella (6/9), la serata speciale dedicata ai fiati con il duo atipico Julien Stella Bastien Weeger e il “duello” tra i superlativi sassofoni di Géraldine Laurent e Rosario Giuliani, una produzione originale dedicata alla canzone francese del pianista Danilo Rea,  il trombettista Erik Truffaz con la voce di Sandrine Bonnaire (8/9). Il 9 settembre un’altra presentazione targata Parco della Musica Records vede protagonista il trombonista Mauro Ottolini insieme al trombettista Fabrizio Bosso insieme per “Storyville Story”. Altre serate dedicate all’etichetta discografica saranno quelle del Federica Michisanti Horn Trio (17 settembre), del Riccardo Del Fra “Moving People” Quintet (19/9) e del Gabriele Coen Quintet (27/9). Il 10 settembre Chiara Civello presenta il nuovo progetto Eclipse, una manciata di cover sorprendenti tra pop, musica brasiliana e elettronica. L’11 settembre concerto molto atteso dello speaker radiofonico, cantante, musicista, compositore, talent scout Nick The Nightfly (11/9). Il 12 settembre un concerto-festa per celebrare i 90 anni di uno dei più grandi musicisti jazz italiani di sempre: Dino Piana. Dal 13 al 16 ritorna Jammin’  la rassegna del Saint Louis College of Music giunta alla diciottesima edizione e dedicata ad artisti emergenti e alla scoperta di nuovi talenti in ogni ambito musicale. In programma l’ensemble formato da talentuosi musicisti ​Saint Louis D.O.C. con Special Guest Michele Papadia & Serena Brancale (13/9), Guido della Gatta Quartet con special guest Guanluca Petrella (14/9), di nuovo il Saint Louis D.O.C. con Special Guest Saturnino (15/9) e per finire in bellezza il quartetto dei maestri Pierpaolo Principato alle tastiere, Maurizio Giammarco al sassofono e Fabrizio Sferra alla batteria capitanati dal bassista Fabrizio Cucco  (16/9). Il 18 settembre in scena lo spettacolo conclusivo del tour estivo dello scrittore e poeta Guido Catalano che presenta il reading E adesso basta poesie d’amore, e diamoci dentro. Domenica 20 è la volta di Ralph Towner, un innovatore del moderno paesaggio musicale, considerato uno dei migliori chitarristi di sempre. E ancora concerti fino a fine mese con l’omaggio a Jacovitti “Jac in Jazz” del Francesca Tandoi Quartet con il chitarrista Daniele Cordisco e special guest Max Ionata, il gruppo del trombonista  Marcello Rosa protagonista storico del Jazz in Italia, anche compositore, autore e conduttore di programmi radiotelevisivi e divulgatore (23/9), il trio del chitarrista, tastierista e compositore americano Kurt Rosenwinkel Standards Trio con Dario Deidda al basso e Gregory Hutchinson alla batteria (24/9), il concerto finale nell’ambito del progetto “Orchestra aperta, la conduzione chironomica”, progetto originale della Fondazione Musica per Roma che ha selezionato 9 giovani musicisti Under 35 che saranno diretti dal Maestro Paolo Damiani(25/9).