fbpx

GINO PAOLI / FUNK OFF – Groovin’ with Paoli

Anticipato ad agosto dal singolo “Sapore di sale”, esce per l’etichetta Parco della Musica Recordsil nuovo album di Gino Paoli e Funk Off “Groovin’ with Paoli” che vede il cantautore interpretare alcuni dei suoi brani più celebri nell’arrangiamento originale dei Funk Off, la prima funky marchin’ band italiana con più di 20 anni di attività e oltre 700 concerti all’attivo. Il disco Gino Paoli e Funk Off “Groovin’ with Paoli” è il quarto disco del cantautore per l’etichetta della Fondazione Musica per Roma. I precedenti sono: “Un incontro in jazz” (2011) “Due come noi che…” (2012) “Napoli con amore” (2013), e “3” (2017) in cui ha affrontato oltre al suo repertorio il “songbook” americano, il canzoniere napoletano, il repertorio della chanson française.

 

La collaborazione di Paoli con i Funk Off inizia nell’estate del 2017 quando si incontrano a Vicchio di Mugello, paese di origine dei Funk Off, in occasione del festival Etnica in cui Paoli si esibiva con il pianista Danilo Rea. Nell’estate 2018 Paoli volle suonare a Umbria Jazz i primi due brani arrangiati dai Funk Off per lui, Sapore di sale e La gatta. Da quel momento i Funk Off hanno lavorato ad altri brani,Sassi, Che cosa sei, il Cielo in una stanza e Senza Fine. Altri brani originali si sono aggiunti, brani scritti in quello stesso periodo, uno dei quali è un omaggio Sonny Rollins, Foxy che riprende il celebre standard Doxy. Gli altri sono The Hidden Corner e Hyperreality.

Il segreto di questi brani – afferma Dario Cecchini leader del gruppo – era che la musica rimanesse di Gino Paoli ma suonasse ancora Funk Off. Essenziale è stato mantenere la struttura delle canzoni nel pieno rispetto del racconto e della poesia che da esse scaturiscono aggiungendo quel groove funky e jazz che da sempre ci caratterizza.

Dal singolo Sapore di sale è stato tratto un video realizzato da Stefano Salvati

 

Gino Paoli, uno dei cantautori che ha scritto alcune tra le più belle pagine della musica L’autore di “Senza fine”, “Sapore di sale”, “La gatta”. Originario di Monfalcone, è a Genova, dove si è trasferito da bambino, che Gino Paoli – dopo aver fatto il facchino, il grafico pubblicitario e il pittore – debutta come cantante da balera, per poi formare un band musicale con gli amici Luigi Tenco e Bruno Lauzi. Quando la gloriosa casa discografica Ricordi, che aveva tenuto a battesimo Bellini e Donizetti, Verdi e Puccini, decise di estendere la propria attività alla musica leggera, scritturò questo cantante dalla strana voce miagolante oggi riconosciuto come uno dei massimi esponenti della canzone d’autore, dagli anni sessanta a oggi. Ha scritto e interpretato brani quali “Il cielo in una stanza”, “La gatta”, “Senza fine”, “Sapore di sale”, “Una lunga storia d’amore”, “Quattro amici”; ha partecipato a numerose edizioni del Festival di Sanremo; ha collaborato con numerosi colleghi alla realizzazione di album e di singoli di successo; ha composto musiche per colonne sonore di film.

Con 23 anni di attività e più di 700 concerti i Funk Off non solo sono stati la prima funky marchin’ band italiana, ma hanno letteralmente dato un senso nuovo alla parola Marchin’ Band in Italia. Hanno infatti legato a questa accezione un tipo di musica che unisce il groove della black music ad arrangiamenti di tipo jazzistico, ad uno stile e ad una melodia italiana, a movimenti e coreografie di grande impatto visivo ed emotivo. Sulla loro scia decine e decine di gruppi simili sono nati in Italia, ma la loro energia, la loro grinta, il loro affiatamento e l’originalità della loro musica, scritta e arrangiata da Dario Cecchini, fondatore e leader della band, sono uniche ed inimitabili!

Nati nell’inverno del 1998, dopo un’intensa attività live arrivano all’attenzione di Umbria Jazz. Voluti nel 2003 come ospiti in occasione del trentennale del festival, hanno colorato e riempito le strade di Perugia, approdando poi sul palco di un entusiasta James Brown. Da allora la band è stata sempre presente in tutte le altre edizioni del celebre festival perugino.

I Funk Off in questi anni hanno collaborato con Paolo Fresu, David Liebman, Horacio “El Negro” Hernandez, Stefano Bollani, Gegè Telesforo, Maurizio Giammarco, Fabrizio Bosso, Marco Tamburini, Gianluca Petrella, Antonello Salis, Bengi Benati, Crystal Whyte. Hanno inoltre suonato assieme a Zucchero sul palco dello Sugar Night 2000, hanno aperto cinque concerti del tour Il Quinto Mondo di Jovanotti. Fuori dall’Italia hanno suonato in Grecia, in Francia, in Portogallo, Turchia, negli Stati Uniti, in Australia, Spagna e Brasile. Hanno inoltre partecipato allo show di Renzo Arbore su RAI 1, Speciale per Me e sono saliti sul Palco di Sanremo con Alexia durante il 55° Festival della canzone italiana. Nel 2007 esce Jazz On, edito Blue Note. Nel 2008 sono stati band resident in due puntate di “SCALO 76” su RAI2.